Pubblicità


 

 

Correre sulla sabbia

Contrariamente a quanto si crede, la corsa sulla sabbia non costituisce un buon metodo d'allenamento. Lo sottolineiamo per tutti coloro che nelle ferie estive pensano che allenarsi sulla sabbia morbida, magari di prima mattina, possa essere uno stimolo rigenerante. Le controindicazioni della corsa su sabbia sono sostanzialmente le seguenti:

Richiede un impegno veramente notevole per il tricipite surale (la parte inferiore della muscolatura della gamba) che, se già affaticato, anziché rigenerarsi, può andare incontro a contratture o, peggio, a elongazioni, distrazioni o strappi.

Il ritmo di corsa è troppo blando e non vengono stimolati molti meccanismi tipici di ritmi superiori.

Per chi corre a piedi nudi, varia completamente l'assetto di corsa: essendo ormai abituati alle protezioni tipiche delle scarpe specifiche, il rischio di infortuni, una volta tornati a correre normalmente su terreni duri, è sicuramente aumentato.


 Calcolatore del fattore di protezione solare - L'efficacia dei filtri solari nei confronti dei raggi UVB, viene valutata mediante il fattore di protezione SPF (Sun Protection Factor): ecco una comoda tabella per calcolare a colpo d'occhio il fattore di protezione solare minimo necessario per chi corre sotto il sole.



Since September 1976 - © Aerostato, Seattle - All Rights Reserved.